L’abbraccio di Elettra

Ad ogni rintocco di cuore
amavo la tua vita latente
tra le braccia dell’uragano.

 

Inutilmente.

Ed il rumore rappreso
di quell’altra vendemmia
sentivo battere sotto la pelle
la tua domanda.

Viluppo d’anime conosce
la superstizione dei tuoi occhi.
Credeva forse di riunire
poco più dei nostri corpi.

E masticare il sapore
ora che siamo alla fine.
Sai, vorrei regredire
a silenzio di stella.

Non sai quanto vorrei
tornare terra.

L’abbraccio di Elettraultima modifica: 2007-09-04T07:05:00+02:00da codadigeco
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “L’abbraccio di Elettra

Lascia un commento