Sogno un’isola lontana

Sogno un’isola lontana dai dubbi dell’età e dagli occhi socchiusi degli amanti, un granello di mondo su cui sederci ad aspettare l’onda. Forse lì saprei donarti fra latrati di gabbiano il mio battito migliore. E sarei come di seta, una farfalla sul tuo collo.