Per dono

Ti raccolgo come una rosa per far di te questa corona ma senza chiedermi se tu – ora che anch’io sono Dio – temi ancora le spine sulla mia mano.